Ladri di libri. Il saccheggio nazista delle biblioteche d'Europa

Anders Rydell
Pronto per la spedizione in 5 giorni lavorativi
nuovo € 24,00 € 12,00
Prezzo minimo ultimi 30 giorni: 7,20
Compra nuovo

Paga con Klarna in 3 rate senza interessi per ordini superiori a 39 €.

Traduttore: F. Peri
Editore: Centauria
Collana: Quattro.D
Codice EAN: 9788869211386
Anno edizione: 2016
Anno pubblicazione: 2016
Dati: 441 p., ill., rilegato

Note legali

NOTE LEGALI

a) Garanzia legale, Pagamenti, Consegne, Diritto di recesso
b) Informazioni sul prezzo
Il prezzo barrato corrisponde al prezzo di vendita al pubblico al lordo di IVA e al netto delle spese di spedizione
Il prezzo barrato dei libri italiani corrisponde al prezzo di copertina.
I libri in inglese di Libraccio sono di provenienza americana o inglese.
Libraccio riceve quotidianamente i prodotti dagli USA e dalla Gran Bretagna, pagandone i costi di importazione, spedizione in Italia ecc.
Il prezzo in EURO è fissato da Libraccio e, in alcuni casi, può discostarsi leggermente dal cambio dollaro/euro o sterlina/euro del giorno. Il prezzo che pagherai sarà quello in EURO al momento della conferma dell'ordine.
In ogni caso potrai verificare la convenienza dei nostri prezzi rispetto ad altri siti italiani e, in moltissimi casi, anche rispetto all'acquisto su siti americani o inglesi.
c) Disponibilità
I termini relativi alla disponibilità dei prodotti sono indicati nelle Condizioni generali di vendita.

Disponibilità immediata
L'articolo è immediatamente disponibile presso Libraccio e saremo in grado di procedere con la spedizione entro un giorno lavorativo.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Disponibile in giorni o settimane (ad es. "3-5-10 giorni", "4-5 settimane" )
L'articolo sarà disponibile entro le tempistiche indicate, necessarie per ricevere l'articolo dai nostri fornitori e preparare la spedizione.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Prenotazione libri scolastici
Il servizio ti permette di prenotare libri scolastici nuovi che risultano non disponibili al momento dell'acquisto.

Attualmente non disponibile
L'articolo sarà disponibile ma non sappiamo ancora quando. Inserisci la tua mail dalla scheda prodotto attivando il servizio Libraccio “avvisami” e sarai contattato quando sarà ordinabile.

Difficile reperibilità
Abbiamo dei problemi nel reperire il prodotto. Il fornitore non ci dà informazioni sulla sua reperibilità, ma se desideri comunque effettuare l'ordine, cercheremo di averlo nei tempi indicati. Se non sarà possibile, ti avvertiremo via e-mail e l'ordine verrà cancellato.
Chiudi

Descrizione

La notte del 10 maggio 1933, le strade e le piazze tedesche sono illuminate da grandi falò di libri di Marx, Mann, Brecht, Hemingway e molti altri autori che il regime hitleriano condanna come esempi di una cultura decadente e corrotta. Nell'ombra, intanto, si compie un altro misfatto: i nazisti s'impadroniscono di migliaia di biblioteche e rubano sistematicamente milioni di volumi, in gran parte di proprietà di ebrei in fuga dal Paese o avviati ai campi di sterminio. Alcuni riusciranno a portare con sé un diario o un libro molto amato nel viaggio verso l'inferno, ma molti di più perderanno tutto. Sullo sfondo di questa immane tragedia due gerarchi, il capo delle SS Heinrich Himmler e l'ideologo nazista Alfred Rosenberg, sono in competizione tra loro: il primo costruisce un'immensa biblioteca di "nemici del Reich" nel suo quartier generale di Berlino, il secondo ha un piano più ambizioso, cioè porre le basi per un nuovo sistema nazista di educazione e ricerca universale... Anders Rydell ha viaggiato per l'Europa e raccolto centinaia di testimonianze e documenti per raccontare la storia dimenticata di questi "ladri di libri". La sua indagine lo ha portato dal Centro bibliografico delle comunità ebraiche di Roma ai segreti dei massoni dell'Aia, dalla biblioteca degli ebrei sefarditi di Amsterdam agli scaffali yiddish di Vilnius. Componendo una grande, coraggiosa storia che ha al centro il potere della lettura: perché dove scompaiono i libri scompare l'umanità.

RECENSIONI

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.
5 di 5 Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
storti, 05 febbraio 2023
Una archeologia della distruzione. 80 milioni di libri rubati, saccheggiati, distrutti, dalle armate nazional socialiste e fasciste. Un progetto imperiale per distruggere, annientare, revisionare, la cultura ebraica, socialista, comunista, massonica, e costruire le basi ideologiche dell'antisemitismo. Alla fine della guerra, purtroppo, le potenze vincitrici erano più interessate alle opere d'arte che al recupero e la ricostituzione di migliaia di biblioteche private e di centinaia di istituzioni pubbliche, professionali, di enti di ricerca. Le opere d'arte erano e sono denaro contante, mentre i libri sono solo moneta simbolica. Una sola critica ad un libro documentatissimo in cui la letteratura italiana è pars minuens: la parte relativa all'Europa dell'Est e poco sviluppata, a maggior ragione dopo il crollo dell'URSS. L'URSS si accaparrò una buona parte di biblioteche e cataloghi librari rubati dai nazisti, anche come risarcimento di guerra, integrandoli in parte nel proprio patrimonio librario e archivistico. Con la caduta dell'URSS ora anche quel patrimonio librario è tornato ancora a rischio di dispersione e annientamento, materiale e mentale.