Il destino della filosofia

Autore: Edmund Husserl
Prezzo:
€ 9,00 prezzo di copertina
Prezzo online:
€ 3,15
Pronto per la spedizione
in 1 giorno lavorativo
Compra nuovo
Traduttore: N. Zippel
Editore: Castelvecchi
Collana: Etcetera
Codice EAN: 9788868262464
Dati: 2014, 52 p., brossura
Lo scopo della filosofia è raggiungere una verità definitiva, riguardante il mondo e l'uomo che abita questo mondo. Il raggiungimento di questo scopo, per il filosofo, non è una questione di velleità intellettuale o ambizione accademica, ma costituisce una responsabilità dinanzi alla storia. La ragione è l'elemento specificamente umano che guida il filosofo nella realizzazione di questo compito infinito. Il destino della filosofia è inevitabilmente intrecciato alla volontà di ogni singolo pensatore di persistere nella ricerca di quei metodi e quei concetti che soli permettono di giungere a una comprensione evidente della realtà. In uno dei suoi ultimi scritti, redatto agli inizi della temperie nazista, Edmund Husserl lancia un monito alla coscienza degli europei: abbandonare la filosofia, ossia la forma più alta dell'autonomia della ragione, significa rinunciare al dono più prezioso e insieme alla responsabilità più grande, che l'uomo ha ereditato dalla sua storia. Presentato in una nuova traduzione italiana, il testo è preceduto dall'Introduzione di Angela Ales Bello, tra i massimi esperti del pensiero fenomenologico.