CATALOGO LIBRI

Il lungo addio. La fine dell'alleanza tra Europa e Stati Uniti

Autore: Adriana Castagnoli
Prezzo:
€ 18,00 prezzo di copertina
Prezzo online:
€ 14,40
Pronto per la spedizione
in 1 giorno lavorativo
Compra nuovo
Editore: Laterza
Collana: Quadrante Laterza
Codice EAN: 9788858135204
Anno edizione: 2019
Anno pubblicazione: 2019
Dati: 176 p., brossura
Disponibile anche in eBook a € 10,99

Note legali

NOTE LEGALI

a) Garanzia legale, Pagamenti, Consegne, Diritto di recesso
b) Informazioni sul prezzo
Il prezzo barrato corrisponde al prezzo di vendita al pubblico al lordo di IVA e al netto delle spese di spedizione
Il prezzo barrato dei libri italiani corrisponde al prezzo di copertina.
I libri in inglese di Libraccio sono di provenienza americana o inglese.
Libraccio riceve quotidianamente i prodotti dagli USA e dalla Gran Bretagna, pagandone i costi di importazione, spedizione in Italia ecc.
Il prezzo in EURO è fissato da Libraccio e, in alcuni casi, può discostarsi leggermente dal cambio dollaro/euro o sterlina/euro del giorno. Il prezzo che pagherai sarà quello in EURO al momento della conferma dell'ordine.
In ogni caso potrai verificare la convenienza dei nostri prezzi rispetto ad altri siti italiani e, in moltissimi casi, anche rispetto all'acquisto su siti americani o inglesi.
c) Disponibilità
I termini relativi alla disponibilità dei prodotti sono indicati nelle Condizioni generali di vendita.

Disponibilità immediata
L'articolo è immediatamente disponibile presso Libraccio e saremo in grado di procedere con la spedizione entro un giorno lavorativo.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Disponibile in giorni o settimane (ad es. "3-5-10 giorni", "4-5 settimane" )
L'articolo sarà disponibile entro le tempistiche indicate, necessarie per ricevere l'articolo dai nostri fornitori e preparare la spedizione.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Prenotabile o disponibile da una determinata data
La data di disponibilità prevista dell'articolo è indicata nella pagina di dettaglio del prodotto.

Attualmente non disponibile
L'articolo sarà disponibile ma non sappiamo ancora quando. Inserisci la tua mail dalla scheda prodotto attivando il servizio Libraccio “avvisami” e sarai contattato quando sarà ordinabile.

Difficile reperibilità
Abbiamo dei problemi nel reperire il prodotto. Il fornitore non ci dà informazioni sulla sua reperibilità, ma se desideri comunque effettuare l'ordine, cercheremo di averlo nei tempi indicati. Se non sarà possibile, ti avvertiremo via e-mail e l'ordine verrà cancellato.
Chiudi

Il baricentro del mondo si è spostato dall’Atlantico al Pacifico. Gli USA hanno perso interesse nel rapporto privilegiato che li univa all’Europa e guardano sempre più a Oriente. Di fronte a questo mutamento - la fine dell’Occidente per come l’abbiamo conosciuto - il nostro Continente è in affanno e rischia di destrutturarsi.

Dalla fine della guerra fredda, le frizioni fra USA e Unione Europea sono emerse in modo sempre più evidente e le due coste dell’Atlantico si sono progressivamente allontanate, arrivando a mettere a rischio un’alleanza che dura da oltre cinquant’anni. Fino a quando a Washington e a Bruxelles si è privilegiato un approccio multilaterale, la crescente tensione è stata tenuta in qualche modo sotto controllo. Ma l’aggressivo unilateralismo di Trump sta scavando un solco incolmabile. E l’Europa si trova spinta a rafforzare i rapporti d’interesse con Mosca e Pechino. Ormai è evidente che la storia del XXI secolo sarà determinata dal confronto fra Stati Uniti e Cina; ma sarà questa una relazione collaborativa o piuttosto una sfida fra imperi? La frammentazione dell’Occidente ha dei costi elevati per gli USA perché indebolisce progressivamente le stesse basi del potere americano. Per il Vecchio Continente questa frattura ha delle conseguenze di lunga portata e la costringe, nella sua ‘solitudine’, a ridefinire la propria identità. Perché l’Europa non è più l’Europa se non ha linee direttrici comuni, divisa com’è da risorgenti tendenze nazionalistiche, da nuovi contrasti d’interesse e da uno scontro di sistemi di valori.