CATALOGO LIBRI

Sostiene Pereira. Una testimonianza. Nuova ediz.

Autore: Antonio Tabucchi
Prezzo:
€ 10,00
Pronto per la spedizione
in 1 giorno lavorativo
Compra nuovo

Paga con Klarna in 3 rate senza interessi per ordini superiori a 39 €.

Editore: Feltrinelli
Collana: Universale economica
Codice EAN: 9788807892158
Anno edizione: 2019
Anno pubblicazione: 2019
Dati: 226 p.,libro in brossura
Disponibile anche in eBook a € 6,99

Note legali

NOTE LEGALI

a) Garanzia legale, Pagamenti, Consegne, Diritto di recesso
b) Informazioni sul prezzo
Il prezzo barrato corrisponde al prezzo di vendita al pubblico al lordo di IVA e al netto delle spese di spedizione
Il prezzo barrato dei libri italiani corrisponde al prezzo di copertina.
I libri in inglese di Libraccio sono di provenienza americana o inglese.
Libraccio riceve quotidianamente i prodotti dagli USA e dalla Gran Bretagna, pagandone i costi di importazione, spedizione in Italia ecc.
Il prezzo in EURO è fissato da Libraccio e, in alcuni casi, può discostarsi leggermente dal cambio dollaro/euro o sterlina/euro del giorno. Il prezzo che pagherai sarà quello in EURO al momento della conferma dell'ordine.
In ogni caso potrai verificare la convenienza dei nostri prezzi rispetto ad altri siti italiani e, in moltissimi casi, anche rispetto all'acquisto su siti americani o inglesi.
c) Disponibilità
I termini relativi alla disponibilità dei prodotti sono indicati nelle Condizioni generali di vendita.

Disponibilità immediata
L'articolo è immediatamente disponibile presso Libraccio e saremo in grado di procedere con la spedizione entro un giorno lavorativo.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Disponibile in giorni o settimane (ad es. "3-5-10 giorni", "4-5 settimane" )
L'articolo sarà disponibile entro le tempistiche indicate, necessarie per ricevere l'articolo dai nostri fornitori e preparare la spedizione.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Prenotabile o disponibile da una determinata data
La data di disponibilità prevista dell'articolo è indicata nella pagina di dettaglio del prodotto.

Attualmente non disponibile
L'articolo sarà disponibile ma non sappiamo ancora quando. Inserisci la tua mail dalla scheda prodotto attivando il servizio Libraccio “avvisami” e sarai contattato quando sarà ordinabile.

Difficile reperibilità
Abbiamo dei problemi nel reperire il prodotto. Il fornitore non ci dà informazioni sulla sua reperibilità, ma se desideri comunque effettuare l'ordine, cercheremo di averlo nei tempi indicati. Se non sarà possibile, ti avvertiremo via e-mail e l'ordine verrà cancellato.
Chiudi

Lisbona, un fatidico agosto del 1938, la solitudine, il sogno, la coscienza di vivere e di scegliere, dentro la Storia.

«Non c'è niente di cui vergognarsi a questo mondo, disse Pereira, se non si è rubato e se non si è disonorato il padre e la madre.»

Agosto 1938. Un momento tragico della storia d'Europa, sullo sfondo del salazarismo portoghese, del fascismo italiano e della guerra civile spagnola, nel racconto di Pereira, un testimone preciso che rievoca il mese cruciale della sua vita. Chi raccoglie la testimonianza di Pereira, redatta con la logica stringente dei capitoli del romanzo, impeccabilmente aperti e chiusi dalla formula da verbale che ne costituisce il titolo: Sostiene Pereira? Questo non è detto, ma Pereira, un vecchio giornalista responsabile della pagina culturale del «Lisboa» (mediocre giornale del pomeriggio) affascina il lettore per le sue contraddizioni e per il suo modo di "non" essere un eroe. Introduzione di Andrea Bajani.

RECENSIONI

5 di 5 Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Kuju, 02 aprile 2020
Una storia ordinaria, una vita ordinaria, il modesto signor Pereira vive, guardando il mondo ad occhi chiusi. Fino a quando si può ignorare la realtà, e l'urgere della storia che prima o poi bussa al nostro rifugio dell'abitudine? Come spesso accade è una ragazza a sfalsare il ritmo della vita, a riportare a galla quella moltitudine - omaggiando Pessoa - di sè, che trova nella semplicità il coraggio dell'azione. Perché chiamare il nostro stanco e pingue protagonista antieroe? Perché continuare a caricare il nostro immaginario del bisogno di un deus ex machina perfetto e irraggiungibile, che curi i nostri affanni? Pereira è l'unico vero eroe di cui l'uomo moderno abbia bisogno, così simile, così umano, così imperfettamente noi. Probabilmente il ricordo di violenze e paura sta lentamente sbiadendo nella nostra coscienza, e il Portogallo ormai evoca soltanto luci vacanziere e un agognato porto per pensionati insoddisfatti; e forse è difficile ancora comprendere, anzi condividere, le emozioni di chi vive in violenza e paura dall'altro lato del mondo, dall'altro lato del nostro Mare, dall'altro lato della nostra porta chiusa. Nella sua elegante semplicità,nel flusso di pensiero che scorre, testimoniando la sua corsa lenta e la sua naturale determinazione, il signor Pereira mostra il lato più nobile della nostra umanità, la tranquilla comprensione che nessuno è immune, sia nel patire, sia nell'agire.