La superstizione è un modo irrazionale con cui l'uomo esorcizza le proprie paure e cerca di esercitare un controllo sui fenomeni rari e misteriosi. Del resto noi tutti, istruiti o ignoranti, giovani o vecchi, uomini o donne, qualche volta abbiamo ceduto alla tentazione del dubbio: "Non è vero, ma prendo le mie precauzioni", secondo la celebre frase di Benedetto Croce, o: "Non è vero, ma ci credo", secondo la versione di Peppino De Filippo. Per tutti quelli che rigirano il pane sulla tavola quando lo vedono capovolto o sono terrorizzati da un gatto nero che attraversa la strada - ma anche per chi sostiene di essere solo "incuriosito" dal fenomeno di costume -, questo libro raccoglie tutte le credenze superstiziose della nostra tradizione.