La nazionalizzazione delle masse. Simbolismo politico e movimenti di massa in Germania (1815-1933)

Autore: George L. Mosse
Prezzo:
€ 13,00 prezzo di copertina
Prezzo online:
€ 11,05
Pronto per la spedizione
in 1 giorno lavorativo
Compra nuovo
Traduttore: L. De Felice
Editore: Il Mulino
Collana: Storica paperbacks
Codice EAN: 9788815131249
Dati: 2009, 311 p., brossura
In quest'opera ormai classica, che Renzo De Felice ha paragonato all'"Autunno del Medioevo" di Huizinga e ai "Re taumaturghi" di Mare Bloch, Mosse ha inteso scoprire le radici lontane del nazismo, e misurare quanto esse hanno giocato sulla politica e l'organizzazione di massa dei regimi fascisti. I fenomeni di irreggimentazione così evidenti nella Germania hitleriana portano all'estremo un tipo di politica nei confronti delle masse che viene messo in atto a partire dall'Ottocento, con una "estetizzazione" della politica, una ritualità (i monumenti, le feste, le cerimonie), una organizzazione che coinvolgono le masse popolari nei valori e negli ideali borghesi e nazionali, ovvero le "nazionalizzano".