Il manifesto del libero lettore. Otto scrittori di cui non so fare a meno

Autore: Alessandro Piperno
Prezzo:
€ 18,50 prezzo di copertina
Prezzo online:
€ 15,72
Pronto per la spedizione
in 1 giorno lavorativo
Compra nuovo
Editore: Mondadori
Collana: Scrittori italiani e stranieri
Codice EAN: 9788804674016
Dati: 2017, 156 p., rilegato
Disponibile anche in eBook a € 9,99
Da anni, Alessandro Piperno ci accompagna tra le pagine della grande letteratura mondiale, con il riserbo, la generosità e l'attenzione di chi si appresta a far incontrare due suoi cari amici ancora non intimi tra loro. In queste pagine ci capiterà di approfondire la conoscenza di grandi scrittori da lui amati, tra cui Tolstoj, Austen, Flaubert, Stendhal, Dickens, Proust, Nabokov, Roth, Svevo. A ispirare la riflessione di Piperno sono due presupposti tanto semplici quanto sorprendenti. Il primo è: "I libri sono strumenti di piacere, come la droga, l'alcol, il sesso". Il secondo: "Lo scrittore è minacciato da remore e divieti, il lettore ha solo diritti". Parole chiare, sacrosante, su cui chiunque ami i libri non può che essere d'accordo. Ma in controtendenza rispetto alla retorica spesso controproducente che anno dopo anno viene profusa nei discorsi sulla necessità di dedicarsi alla lettura e diffondere la cultura. Perché leggere deve essere un vizio, non una virtù: se non fosse un piacere, prendere in mano un libro non avrebbe alcun senso. Piperno conduce dunque il libero lettore che vorrà seguirlo fino all'origine di un grande amore, quello per i romanzi, cercando, come un esploratore, le sorgenti del piacere.