Nuovo corso del diritto del lavoro. Contratto a tutele crescenti tra innovazione stabilità e restaurazione

Autore: Carmelo Romeo
Prezzo:
€ 13,00
Pronto per la spedizione
in 5 giorni lavorativi
Compra nuovo
Editore: Giappichelli
Codice EAN: 9788834862896
Anno edizione: 2015
Anno pubblicazione: 2015
Dati: X-124 p., brossura

Note legali

NOTE LEGALI

a) Garanzia legale, Pagamenti, Consegne, Diritto di recesso
b) Informazioni sul prezzo
Il prezzo barrato corrisponde al prezzo di vendita al pubblico al lordo di IVA e al netto delle spese di spedizione
Il prezzo barrato dei libri italiani corrisponde al prezzo di copertina.
I libri in inglese di Libraccio sono di provenienza americana o inglese.
Libraccio riceve quotidianamente i prodotti dagli USA e dalla Gran Bretagna, pagandone i costi di importazione, spedizione in Italia ecc.
Il prezzo in EURO è fissato da Libraccio e, in alcuni casi, può discostarsi leggermente dal cambio dollaro/euro o sterlina/euro del giorno. Il prezzo che pagherai sarà quello in EURO al momento della conferma dell'ordine.
In ogni caso potrai verificare la convenienza dei nostri prezzi rispetto ad altri siti italiani e, in moltissimi casi, anche rispetto all'acquisto su siti americani o inglesi.
c) Disponibilità
I termini relativi alla disponibilità dei prodotti sono indicati nelle Condizioni generali di vendita.

Disponibilità immediata
L'articolo è immediatamente disponibile presso Libraccio e saremo in grado di procedere con la spedizione entro un giorno lavorativo.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Disponibile in giorni o settimane (ad es. "3-5-10 giorni", "4-5 settimane" )
L'articolo sarà disponibile entro le tempistiche indicate, necessarie per ricevere l'articolo dai nostri fornitori e preparare la spedizione.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Prenotabile o disponibile da una determinata data
La data di disponibilità prevista dell'articolo è indicata nella pagina di dettaglio del prodotto.

Attualmente non disponibile
L'articolo sarà disponibile ma non sappiamo ancora quando. Inserisci la tua mail dalla scheda prodotto attivando il servizio Libraccio “avvisami” e sarai contattato quando sarà ordinabile.

Difficile reperibilità
Abbiamo dei problemi nel reperire il prodotto. Il fornitore non ci dà informazioni sulla sua reperibilità, ma se desideri comunque effettuare l'ordine, cercheremo di averlo nei tempi indicati. Se non sarà possibile, ti avvertiremo via e-mail e l'ordine verrà cancellato.
Chiudi
Il combinato disposto della legge delega 10 dicembre 2014, n. 183 segnatamente il comma 7, art. 1 - con il d.lgs. 4 marzo 2015, n. 23 che costituisce in sé una delle espressioni di maggior rilievo della cd. riforma Renzi sul Jobs Act, rappresenta indubbiamente una svolta decisiva nell'ambito del diritto del lavoro italiano. Le pagine che seguono hanno l'obbiettivo di commentare taluni passi fondamentali della delega e della sua legge di attuazione, avendo cura di valutare il peso delle modifiche e l'impatto con l'ordinamento previgente, tentando anche un approccio d'insieme che sia il più possibile scevro da condizionamenti ideali e inevitabili implicazioni politiche. Soprattutto si tratterà di valutare se l'evidente ricollocamento al ribasso delle tutele per i lavoratori, insita nell'operazione legislativa in argomento, vada impiantata nel solco di una semplice nuova fase che lasci intatta la sostanza dell'assetto precostituito, oppure prefiguri la transizione verso una nuova epoca del diritto del lavoro in Italia. La scelta metodologica non è quella sistematico-ricostruttiva, bensì problematica, sull'effettiva composizione degli interessi in gioco, nella necessità di mettere insieme il mosaico delle nuove regole, ora rimodulate secondo logiche che non sembrano più appartenere alla tradizione del diritto del lavoro. Non tutto nel "pacchetto" delle norme in esame è coerente.