Il naufragio della ragione. Reazione politica e nostalgia moderna

Autore: Mark Lilla
Prezzo:
€ 16,00
Pronto per la spedizione
in 1 giorno lavorativo
Compra nuovo
Traduttore: Anita Taroni; Stefano Travagli
Editore: Marsilio
Collana: I nodi
Codice EAN: 9788829700929
Anno edizione: 2019
Anno pubblicazione: 2019
Dati: 143 p., brossura
Disponibile anche in eBook a € 9,99

Note legali

NOTE LEGALI

a) Garanzia legale, Pagamenti, Consegne, Diritto di recesso
b) Informazioni sul prezzo
Il prezzo barrato corrisponde al prezzo di vendita al pubblico al lordo di IVA e al netto delle spese di spedizione
Il prezzo barrato dei libri italiani corrisponde al prezzo di copertina.
I libri in inglese di Libraccio sono di provenienza americana o inglese.
Libraccio riceve quotidianamente i prodotti dagli USA e dalla Gran Bretagna, pagandone i costi di importazione, spedizione in Italia ecc.
Il prezzo in EURO è fissato da Libraccio e, in alcuni casi, può discostarsi leggermente dal cambio dollaro/euro o sterlina/euro del giorno. Il prezzo che pagherai sarà quello in EURO al momento della conferma dell'ordine.
In ogni caso potrai verificare la convenienza dei nostri prezzi rispetto ad altri siti italiani e, in moltissimi casi, anche rispetto all'acquisto su siti americani o inglesi.
c) Disponibilità
I termini relativi alla disponibilità dei prodotti sono indicati nelle Condizioni generali di vendita.

Disponibilità immediata
L'articolo è immediatamente disponibile presso Libraccio e saremo in grado di procedere con la spedizione entro un giorno lavorativo.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Disponibile in giorni o settimane (ad es. "3-5-10 giorni", "4-5 settimane" )
L'articolo sarà disponibile entro le tempistiche indicate, necessarie per ricevere l'articolo dai nostri fornitori e preparare la spedizione.
Nota: La disponibilità prevista fa riferimento a singole disponibilità.

Prenotabile o disponibile da una determinata data
La data di disponibilità prevista dell'articolo è indicata nella pagina di dettaglio del prodotto.

Attualmente non disponibile
L'articolo sarà disponibile ma non sappiamo ancora quando. Inserisci la tua mail dalla scheda prodotto attivando il servizio Libraccio “avvisami” e sarai contattato quando sarà ordinabile.

Difficile reperibilità
Abbiamo dei problemi nel reperire il prodotto. Il fornitore non ci dà informazioni sulla sua reperibilità, ma se desideri comunque effettuare l'ordine, cercheremo di averlo nei tempi indicati. Se non sarà possibile, ti avvertiremo via e-mail e l'ordine verrà cancellato.
Chiudi

Chi sono i reazionari? Cosa li differenzia dai conservatori e dai liberal? Nelle parole di uno degli intellettuali americani più autorevoli, un'analisi originale per comprendere idee e passioni che agitano la politica del nostro tempo.

"Un'analisi illuminante delle politiche reazionarie di ieri e di oggi, del loro effetto devastante sul nostro presente e, con tutta probabilità, sul prossimo futuro" - The Guardian

Radicale, nostalgico, moderno nonostante le apparenze, il pensiero reazionario è stato a lungo ridotto a corrente politica secondaria, una naturale resistenza all'idea di progresso inaugurata in Europa con la Rivoluzione francese. A causa di questo pregiudizio, se esistono intere biblioteche dedicate alla figura del rivoluzionario, studi originali sulla sua controparte sono molto più rari. E la conseguenza più evidente di questa mancanza è lo spaesamento di fronte alla fascinazione di chi, cresciuto nel periodo più pacifico e florido della storia mondiale, dà credito a promesse politiche di restaurazione, auspicando il ritorno a età dell'oro immaginarie. Per Mark Lilla il motivo di questa incomprensione è la mancata analisi della mentalità reazionaria e dei suoi meccanismi, e quindi della possibilità di capire meglio perché dalla Russia di Putin all'America di Trump sono proprie le «forze controrivoluzionarie» a governare il mondo. Partendo dall'analisi di chi, come Eric Voegelin o Leo Strauss, fu tra i primi ad attribuire i problemi della società moderna alla sua discontinuità rispetto al mondo antico, lo studioso americano mette in luce le differenze del reazionario rispetto al conservatore e al liberale, e evidenzia come la sua mentalità sia ostaggio da una parte di un'idealizzazione del passato e dall'altra di una paura irrazionale per il futuro. Ma soprattutto mette in guardia il lettore rispetto ai pericoli del nostro tempo, in cui la nostalgia tragicomica di tanti Don Chisciotte per una mitica epoca di prosperità e ordine può trasformarsi rapidamente in qualcosa di molto più pericoloso.