Dostoevskij e l'uccisione del padre

Autore: Sigmund Freud
Prezzo:
nuovo € 7,50
Pronto per la spedizione
in 1 giorno lavorativo
Compra nuovo
usato € 4,05 per saperne di più
Pronto per la spedizione
in 4 giorni lavorativi
Compra usato
Traduttore: C. Guarnieri
Editore: Castelvecchi
Collana: Etcetera
Codice EAN: 9788869448188
Dati: 2017, 38 p., brossura
Disponibile anche in eBook a € 1,99
"Dostoevskij e l'uccisione del padre" è l'ultimo degli scritti di Freud dedicati al rapporto tra psicanalisi e produzione letteraria. Con la sua consueta ricchezza di riferimenti e citazioni, Freud individua nell'uccisione del padre il tema cruciale che attraversa l'intera opera di Dostoevskij. Così il maestro della psicanalisi discorre sulla personalità nevrotica dello scrittore russo e sugli attacchi epilettici di natura affettiva che si manifestarono in forma virulenta dopo l'episodio devastante dell'assassinio del padre; sul masochismo e sul senso di colpa di Dostoevskij; sulla sua passione per il gioco e sulla sua latente bisessualità. Tra opera e vita privata, Freud getta luce su una delle figure più imponenti della letteratura mondiale.