Nel settore edilizio, i limiti della sostenibilità ambientale raggiunti richiedono un preciso impegno volto a conservare le risorse naturali, riutilizzare e riciclare i prodotti, sviluppare fonti energetiche alternative. La progettazione architettonica deve pertanto concorrere a determinare la qualità dell'edificio attraverso scelte progettuali in grado di garantire la qualità dell'ambiente costruito. Diventano quindi elementi di fondamentale importanza: lo studio dell'ambiente, la localizzazione degli spazi, la scelta dei materiali edilizi, le tecnologie impiantistiche da utilizzare, la valutazione di costi e benefici. Si tratta di elementi e di scelte atti a perseguire la qualità abitativa dal punto di vista dell'igiene edilizia e ambientale, requisito primario per il benessere dei diversi fruitori per i quali ogni edificio viene pensato, progettato e costruito. Il testo raccoglie apporti teorici, esempi e riflessioni, offrendo, attraverso l'analisi dei sistemi costruttivi, un apporto significativo per affrontare la necessità di un nuovo modo di progettare e costruire.